immagine titolo

Nella Bibbia è scritto nel primo capitolo della Genesi: "In principio Dio creò il cielo e la terra.
E la terra era informe e vuota (deserta) e le tenebre ricoprivano l'abisso e lo spirito di Dio aleggiava sulle acque.
Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu. Dio vide che la luce era cosa buona e separò la luce dalle
tenebre e chiamò la luce giorno e le tenebre notte. E fu sera e fu mattina:
primo giorno"; in tutto il processo della creazione viene compiuto in sei fasi (giorni).

fiore della vita

All'inizio esiste una sorta di Grande Vuoto, omnicomprensivo e indifferenziato, poi da questa matrice Zero
il Divino si individualizza come Coscienza Assoluta (matrice Uno - il Cielo) in seno all'Energia Infinita
(matrice Due - la Terra) - "In principio Dio creò il cielo e la terra".
Il "punto unico" della Coscienza Divina si irradia quindi nelle sei direzioni dello spazio, definendo così
il nord, il sud, l'est, l'ovest, il sopra e il sotto, per iniziare a strutturare dall'abisso
(l'energia primordiale indefinita) i mondi della forma per via di linee morfogenetiche.
In geometria sacra le linee rette sono maschili (linea, quadrato, cubo) e le linee curve sono femminili
(cerchio, sfera), e si sa che le prime generano le seconde, in effetti lo Spirito di Dio proietta
linearmente la Sua Coscienza nelle sei direzioni e crea così un ottaedro attorno a Sé
(che deriva dall'unione dei vertici delle sei linee di proiezione),
a sua volta racchiuso in una sfera di pari dimensioni (infinita).
Poi lo Spirito di Dio si porta sulla superficie di questa Creazione - "lo spirito di Dio aleggiava
sulle acque" - e a partire da quel punto (uno qualsiasi dell’infinita superficie)
proietta nuovamente un ottaedro creando così una seconda sfera intersecata con la prima.
Questo determina la formazione di una figura geometrica particolare nei punti di intersezione,
una figura che ha la forma di una mandorla (come quando due bolle di sapone si uniscono tra loro)
e che è detta "Vesica Piscis" (vescica del pesce) o "Mandorla Mistica".
In geometria sacra questa figura (che ricorda un cristallino dell'occhio) è legata alla
formazione della luce, è infatti la geometria di base del campo elettromagnetico, su cui si strutturano i fotoni
- Dio disse: «Sia la luce!». E la luce fu - . Fine della prima fase/ giorno della Genesi.
Adesso abbiamo un cerchio di intersezione tra le due sfere (questo cerchio, in pratica, è la circonferenza
mediana della Vesica Piscis) che costituisce una novità nella Creazione, lo Spirito di Dio si muove allora
su un punto qualsiasi di questo cerchio e proietta una nuova sfera.
Continuando a procedere in questo modo si vengono a creare 6 sfere, oltre a quella centrale di partenza,
che rappresentano la totalità del Creato e che sono tutte rappresentate nel Seme della Vita,
matrice olografica del Fiore della Vita e dell'Albero della Vita.
Secondo l'esoterista Drunvalo Melchizedek Il Fiore della Vita è lo schema per eccellenza della
geometria sacra, in quanto conterrebbe tutte le informazioni riguardo alla vita nell'universo,
inclusa una sintesi di tutte le formule matematiche e le leggi fisiche che regolano il Cosmo,
fino ad arrivare alla più piccola informazione vibrazionale.
Tutto l'universo sarebbe stato creato a partire da questo schema, per cui per comprendere
la nostra natura biologica, mentale e spirituale dovremmo sviscerarne i contenuti.
articolo tratto da: Centromedea

fiore della vita

Questo simbolo è conosciuto sin dai tempi più antichi ed è noto come Il Fiore della Vita.
In verità, secondo quanto fu rivelato a Drunvalo, il simbolo del Fiore della Vita è
ben noto in tutto l'Universo, meno che da noi!
Ogni molecola della vita, ogni cellula nel nostro corpo, conosce questo schema.
È lo schema della creazione e della vita in ogni luogo. Invero, secondo Drunvalo,non c'è nulla,
assolutamente nulla nell'Universo che non sia connesso con lo schema del Fiore della Vita.
Si dice che grandi maestri concordarono di rivelare questa antica conoscenza,
conosciuta e rappresentata dallo schema del Fiore della Vita.
Esso è un codice segreto usato da molte razze avanzate e da navigatori dello spazio.
Il Codice del Fiore della Vita contiene tutta la sapienza ed è simile al
codice genetico contenuto nel nostro DNA.
Questo codice genetico va al di là delle forme di insegnamento conosciute
e lo si ritrova in tutte le strutture della nostra realtà.
Tutte le frequenze della luce, del suono e della musica, si ritrovano in questa
struttura geometrica, che esiste come uno schema olografico, definito nelle forme sia
degli atomi che delle galassie.
Drunvalo inizialmente ricevè l'informazione che il simbolo del Fiore della Vita si trovava
iscritto su uno dei soffitti del Tempio di Osiride, ad Abydos, in Egitto.
Oggi sappiamo che il Simbolo del Fiore della Vita è stato ritrovato a Massada (Israele),
sul Monte Sinai, in Giappone, Cina, India, Spagna, Italia e Germania.
articolo tratto da: Merkabah

fiore della vita

L'Antico Segreto del Fiore della Vita (volumi I e II) di Drunvalo Melchizedek:
secondo Drunvalo noi sappiamo davvero una marea di cose, siamo esseri cosmici,
solo che non lo ricordiamo più... riporto le prefazioni dei due volumi,
così vi fate un'idea del contenuto in questi libri!

Volume I:
Una volta tutta la vita nell'universo riconosceva il Fiore della Vita come lo schema della creazione
- il disegno geometrico che ci guida dentro e fuori l'esistenza fisica. Poi da uno stato di coscienza
molto alto, siamo caduti nel buio dimenticando chi siamo. Per migliaia di anni il segreto è rimasto
nascosto in antichi manufatti e in bassorilievi sui muri di tutto il mondo,
codificato anche nelle cellule di tutta la Vita.
Ora stiamo per emergere da quel sonno, scuotendo quelle vecchie convinzioni che sanno di stantio
dalla nostra mente, cominciamo ad avere una visione della luce dorata di quest'alba che sta fluendo
attraverso le finestre della nostra percezione. Questo libro è una di queste finestre.
Qui, Drunvalo Melchizedek presenta, sotto forma di testo e con dei grafici, la prima parte del seminario
"il Fiore della Vita", chiarendo i misteri di come siamo entrati nell'esistenza,
perché il mondo è così come è, e mostrando le energie sottili che permettono alla nostra
consapevolezza di fiorire nella sua vera bellezza.
La Geometria Sacra è la matrice che si trova alla base del nostro essere e rivela l'ordine
divino presente in ogni aspetto della nostra realtà. Possiamo scoprire questo ordine partendo
dall'atomo invisibile fino alle infinite stelle, trovando noi stessi su ognuno di questi gradini.
Questa informazione è una traccia, però tra le righe e i disegni sono nascoste le
"gemme femminili" della comprensione intuitiva.

Volume II:
Questo testo, seconda parte tratta dal famoso seminario "Il Fiore della Vita"
tenutosi pochi anni fa, intende prepararci al passaggio verso la quarta dimensione,
che avverrà, quasi sicuramente, entro il 2013.
Un nuovo mondo affiorerà attorno a noi e scomparirà tutto ciò che è artificiale, come, ad esempio,
la plastica. I nostri corpi muteranno, per adattarsi alla nuova realtà, una realtà in cui
qualsiasi cosa pensata, bella o brutta, si materializzerà subito.
Il passaggio avverrà in pochi giorni e molti si troveranno impreparati.
Potrà aiutarci la Mer-Ka-Ba, qui spiegata, un'antica tecnica per sviluppare poteri eccezionali
e controllare anima e corpo. Con essa, se ben compresa, potremo proteggerci da eventi negativi e
azioni malevole, curare le malattie, influire sull'ambiente,
viaggiare in mondi superiori e raggiungere persino l'immortalità.
Drunvalo ci aiuterà anche a capire, attingendo dalle antiche tradizioni esoteriche,
soprattutto egizie ed atlantidee e alle conoscenze trasmessegli da angeli e spiriti guida,
perché tutta la realtà sia una manifestazione della coscienza, perciò, come tale, soggetta a mutamenti
di stato e come obbedisca alle leggi della Geometria Sacra, che sovrintendono all'intero Creato.
L’autore afferma, infine, che gli antichi sapevano che il mondo materiale è una creazione
di Lucifero, il quale volle confrontare le proprie capacità con quelle di Dio, come fa un bambino quando
cerca d'imitare il proprio genitore. Purtroppo, il male si è insinuato nella sua creazione e
questo libro ci spiegherà perché. Nel testo si parla, inoltre, dell'enigma
dell'Immacolata Concezione, dei contatti con civiltà aliene, delle reali origini dell'uomo,
del Leonardo esoterico e delle incredibili facoltà dei "nuovi bambini" della Terra.


Chi è Drunvalo Melchizedek?
Le esperienze della vita di Drunvalo Melchizedek suonano come un'enciclopedia di vari successi e
realizzazioni sul sentiero dell'evoluzione umana. Ha studiato fisica e belle arti presso
l'Università di California a Berkeley, ma lui personalmente sente che la sua formazione
più importante è avvenuta dopo l'università.
Negli ultimi 25 anni ha studiato con l'aiuto di più di 70 maestri, che rappresentavano tutti
i diversi modi di convinzione e comprensione religiosa, che gli hanno procurato una vasta gamma
di conoscenza, di compassione e di accettazione.
Non solo la mente di Drunvalo è eccezionale, ma il suo cuore, la sua calda personalità,
il suo amore per tutta la Vita vengono immediatamente compresi e percepiti da chiunque lo incontri.
Già da qualche tempo ha portato la sua vasta visione al mondo attraverso il seminario
"Il Fiore della Vita" e la meditazione della MerKaBa.
Questo insegnamento abbraccia ogni area della comprensione umana, ed esplora lo sviluppo dell’umanità
dalle antiche civiltà fino al presente, offrendo una visione chiara sullo stato di coscienza del mondo
e su quello che è necessario per una transizione facile nel XXI secolo.
Le prefazioni sono tratte dal sito Macrolibrarsi